Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


venerdì 15 luglio 2016

Pane a fette

Felice venerdì e buon #GFFD.

Questo pane era da un po' di tempo che avevo in mente di prepararlo, quando poi l'altro giorno mio marito è tornato a casa proprio con questo tipo di pane glutinoso acquistato dal fornaio, ho capito che era arrivato il momento. Questo pane mi ha sempre attirato per la sua mollica e per la sua morbidezza, e allora perché non provarci?? Per prepararlo ho utilizzato un nuovo "aiutante" che è entrato a far parte della mia cucina; sto parlando di "Fresco" Irinox, il famoso abbattitore di temperatura per la casa, che tra le sue numerose funzioni ne annovera una molto importante: la lievitazione naturale. Questa funzione mantiene costante nel tempo la temperatura di lievitazione permettendo di concludere perfettamente il ciclo di fermentazione del lievito, rendendo il pane e gli impasti più digeribili, e il prodotto finale più buono e fragrante.




nel video si vede bene la sua morbidezza ( e si sentono le cicale che cantano in sottofondo, che caldoooo ;)  )

video



A breve replicherò di nuovo la ricetta, senza Fresco, facendolo lievitare nel forno spento,  per vedere quali sono le differenze  e  vi riaggiornerò sul risultato, alla fine della ricetta vi scrivo come penso di procedere.


Ingredienti:

300g di farina Farmo per pane**
120g di farina Nutrifree pane**
80g di "Farina" Mille Usi Molino Rossetto**
16g di lievito di birra
250ml di acqua a temperatura ambiente
175ml di latte a temperatura ambiente
2 cucchiaini di miele delicato *
10g di sale fino
20g di olio leggero (io ho utilizzato quello di semi d'uva)

un tuorlo d'uovo + un goccio di latte per spennellare
farina di riso fine per la lavorazione


*il miele da un buon sapore al pane e rende la mollica più morbida e la crosta del pane più dorata. E' un ottimo aiutante della fermentazione (la facilita) perché è ricco di fermenti naturali soprattutto quando si usa la pasta madre.


** questo mix di farine già da me utilizzato in QUESTA ricetta funziona alla grande anche dopo la variazione di grammatura effettuata per il pane di oggi.




Procedimento con Fresco:

Versare nella ciotola dell'impastatrice l'acqua con il latte, unire il lievito sbriciolato e due cucchiaini di miele delicato. Attendere qualche minuto che il lievito si attivi.

Aggiungere le tre farine miscelate precedentemente tra loro. Impastare bene per almeno cinque minuti a media velocità. Unire il sale, lasciare che venga ben amalgamato e poi unire l'olio a filo. Continuare ad impastare per almeno altri 7/8 minuti.


Questo è l'impasto prima della lievitazione




Porre a lievitare (coperto da un telo) in Fresco - funzione Lievitazione - durata 2h e 30m -  temperatura 26°.

Al termine del tempo, se lo si lascia al suo interno,  in automatico Fresco porta la temperatura dell'impasto a 10° fino a quando non lo si spegne. Io l'ho mantenuto a questa temperatura per circa due ore e mezza. Questa funzione è molto comoda perché se non si può procedere subito con il proseguo della lavorazione, Fresco ti mantiene in standby l'impasto

Questo è il risultato, ben più che triplicato.




Dopodiché prendere l'impasto e senza riportarlo a temperatura di lievitazione, scaravoltarlo delicatamente (aiutandosi con un tarocco bello grande) sulla spianatoia leggermente infarinata con la farina di riso fine. Senza lavorare l'impasto, porzionarlo in tante "fette" (sempre con l'aiuto di un tarocco) che trasferiremo su una teglia dove si sarà posizionato  uno strofinaccio o un telo che aiuterà a mantenere separate le fette come in fotografia.  Coprire con un altro telo.



Porre a rilievitare in Fresco per un'altra ora a 26°.

Nel frattempo preriscaldare il forno statico a 200°.

Al termine della seconda lievitazione trasferire delicatamente le fette lievitate su una teglia più capiente ricoperta da carta forno mettendole vicine tra loro (si devono toccare), vedi foto sotto



Spennellarne la superficie con tuorlo d'uovo sbattuto con un goccio di latte.

Trasferire in forno e cuocere per 30 minuti.

Il pane a fette è pronto, morbido morbido.






come procederò per la prova senza Fresco:

lo farei lievitare nel forno spento fino a che non triplica, ovviamente i tempi saranno differenti perché in casa le temperature  sono diverse e variabili. Dopodiché farò fare all'impasto un passaggio in frigo tenendo conto che a differenza di Fresco il mio frigorifero ha una temperatura di +3/+5 gradi e quindi controllerò se l'impasto "scende" o resta fermo (in Fresco non è diminuito). Tirato fuori dal frigorifero deciderò se farlo riposare ancora un po' nel forno spento  e, poi, porzionato come in ricetta di nuovo a lievitare nel forno spento per un'altra oretta. La cottura non cambia.

Ci riaggiorniamo quindi con la seconda prova, se lo preparate prima di me, scrivetemi come è andata.






Con questa ricetta partecipo al


una bella iniziativa di Gluten Free Travel & Living



4 commenti:

  1. Mi piace questo pane proverò a farlo con lievito madre.
    Buona domenica cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabiana!!! Che piacere sentirti :) grazie per essere passata a trovarmi, buona domenica anche a te :)

      Elimina
  2. ma che bella idea! così uno stacca la fetta in un lampo senza bisogno di coltelli, bravissima! buona estate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao grazie mille!!! Buona estate anche a te !

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa