Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


mercoledì 11 maggio 2016

Torta salata con patate carote e fagiolini con farina di amaranto e semi di chia




Si avvicina a passo veloce la Settimana Nazionale della Celiachia:"La dieta senza glutine è una terapia, non uno stile di vita. Una Settimana per dire no alla cattiva informazione e accendere i riflettori sulla diagnosi di celiachia" (fonte AIC)

.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-.-


Prepariamo una torta salata con farine naturalmente senza glutine: per questo guscio salato utilizzo la combinazione tra farina di amaranto e farina di riso integrale. L'amaranto è un cereale antico ricco di proteine e fibre ed è il cereale con il contenuto in calcio più alto. Ha un basso indice glicemico ed è naturalmente senza glutine.  

Per addensare e legare le farine uso i semi di Chia, che oltre che farci un gran bene perché ricchi di acidi grassi e fibre, possono essere utilizzati anche per legare un impasto, in questa proporzione: 1 cucchiaio di semi macinati o ben pestati amalgamati in 3 cucchiai di acqua calda. Si deve formare una massa gelatinosa che poi va aggiunta all'impasto.






ingredienti:




per l'addensante a base di semi di Chia

1 cucchiaio di semi di Chia tritati o ben pestati al mortaio
3 cucchiai di acqua ben calda


per la base

100g di farina di amaranto
100g di farina di riso integrale
5 cucchiai di olio extravergine d'oliva
100ml di acqua ben fredda
sale q.b.


per il ripieno

2 patate medie
40g di fagiolini
     1 grossa carota con le foglie
    3 cucchiai di panna leggera        


2 uova medie
sale q.b.





procedimento:

miscelare tra loro le farine e mettere da parte. In una ciotolina amalgamare bene i semi di Chia, precedentemente tritati, con l'acqua fino a formare una massa gelatinosa.



In una ciotola versare le farine, la massa gelatinosa di Chia, l'olio evo, l'acqua fredda e sale q.b., amalgamare velocemente, fare una palla, coprire con pellicola per alimenti e porre in frigo a riposare.

Nel frattempo mondare le verdure, lavarle (mettere da parte le foglie di carota) e sbollentare le patate tagliate a fettine, i fagiolini e la carota tagliata a rotelle, scolare e mettere da parte.

Trascorso il tempo di riposo per la pasta,  toglierla dal frigo e stenderla in una teglia di adeguate dimensioni ad uno spessore di circa mezzo cm (la mia rettangolare).




Bucherellare il fondo con i rebbi della forchetta, ritagliare a misura un foglio di carta forno, posizionarlo sulla base e appoggiarvi dei pesi (io uso i fagioli secchi che poi sono riutilizzabili per altre cotture); porre a cuocere (cottura in bianco) in forno caldo a 180° per circa 15/18 minuti - fare attenzione perché è molto delicata - .

Nel frattempo sbattere le uova con un pizzico di sale e la panna. 




Unire le foglie di carote tagliate a pezzetti e mescolare.

A termine della cottura in bianco, togliere i fagioli e la carta. Posizionare sulla base le patate, i fagiolini e le carote in maniera alternata. Versare uniformemente il composto di uova sopra alle verdure .

Porre a cuocere in forno, sempre a 180°, per 40/45 minuti.

Sfornare e fare raffreddare su una gratella.








la mia ricetta anche QUI


2 commenti:

  1. Che bella questa torta salata, sarà che mi piacciono un sacco, ma questa con la chia e l'amaranto sa di rustico!!!!
    Buon week end

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mila, sono contenta che ti piaccia, a presto!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa