Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


lunedì 23 maggio 2016

Sarde con pomodorini e alloro

Dopo il gustoso filetto di salmone con le cipolle dolci, passiamo ad un pesce economico ma di gran sapore: le sarde.

Le faccio spessissimo, in tanti modi diversi; è un pesce che si trova in abbondanza nei nostri mari e viene considerato a torto un pesce di poco conto; peccato, perché dal punto di vista organolettico sono dei pesci ricchi di sali minerali. e di grassi insaturi come gli omega 3, inoltre le sue carni sono particolarmente digeribili. 

Le ho preparate con un metodo di "frittura" alternativo, non si tratta di una frittura vera e proprio ma di una cottura in forno dopo essere state impanate, che ne imita la croccantezza; di sicuro sono molto più leggere.

Si preparano come degli spiedini, quindi possono essere utilizzate come secondo o come un saporito antipasto.  







per 3 persone

  • 36 filetti di sarde già sviscerate

(se invece si acquista il pesce intero fresco di giornata, volendolo fare lo stesso giorno si farà un pò di fatica a togliere la lisca, vi spiego comunque come si procede: 1. si prende la sarda e tirando leggermente si stacca la testa e con essa si sfileranno via anche le interiora. 2. aprirne il corpo con il pollice esercitando una leggera pressione 3. dopo aver aperto il corpo fino alla coda prendere la lisca dalla parte dove prima c'era la testa e sollevarla piano fino a toglierla 4. la coda si può togliere oppure mantenere come ho fatto io questa volta.


  • 36 pomodorini piccoli tipo ciliegino 
  • 36 foglie di alloro (quante le sarde)
  • sale e pepe q.b.
  • spiedini di legno

Metodo di cottura: forno tradizionale 

Passare ciascun filetto nell'impanatura di pane grattugiato miscelata con sale e pepe.

Prendere gli spiedini ed infilzare da un lato il filetto impanato con la foglia d'alloro (appaiati tra loro), aggiungere il pomodorino, infilzare l'altra estremità del filetto con l'alloro. Alternare il verso, una con l'apertura da una parte, una con l'apertura dall'altra, in modo da dare "movimento" allo spiedino. Esteticamente così viene più bello. Proseguire così fino a riempire lo stecchino.

Continuare così anche per gli altri spiedini fino ad esaurimento degli ingredienti.

Porre gli spiedini su una teglia ricoperta con carta forno, dare un giro d'olio sopra e porre in forno preriscaldato a 200° per 15/20 minuti.

Sfornare e servire.

Ottimi sia caldi che freddi, profumatissimi.


















Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa