Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


martedì 8 marzo 2016

Pane alla curcuma con semi di sesamo nero e papavero

"L’8 marzo non è un giorno di festa ma una celebrazione per le donne che riuscirono ad ottenere tutti i diritti che noi donne moderne di oggi diamo per scontati: diritto di voto, uguaglianza sul lavoro, parità tra i sessi,  tutte cose ottenute grazie alle lotte di grandi donne del passato" 


...per quanto mi riguarda è 8 marzo tutti i giorni, poichè tutti i giorni festeggio il mio essere donna e non ho bisogno di una data sul calendario che mi ricordi di farlo...

tratto da un articolo di Patrizia Del Pidio, l'articolo nella sua interezza si trova qui


  •  

 dedico questo pane, che al suo interno ricorda il colore delle mimose, a tutte le donne che hanno lottato e lottano per i nostri diritti



ingredienti per quattro grossi pani



250g farina Pane Nutrifree
150g di farina Farmo per pane
100g di Farina Molino Rossetto per pane
400g di acqua
13g di lievito di birra
20g di olio evo
9 g di sale
1 cucchiaino di miele di acacia
1 cucchiaino di curcuma
5g di semi di sesamo nero
5g di semi di papavero

farina di riso fine e mais fine per lo spolvero


Ho utilizzato l'impastatrice.

Preparare il mix di farine e miscelarlo per bene.

Nella ciotola dell'impastatrice versare l'acqua leggermente tiepida, il lievito sbriciolato e il miele. Mescolare e attendere cinque minuti.
Sciogliere la curcuma nell'acqua col lievito.

Con l'impastatrice in funzione unire il mix di farina a cucchiaiate, fare lavorare bene e quando la farina è ben assorbita unire il sale, poi l'olio a filo e per ultimi i semi.
Impastare per almeno cinque minuti.

Porzionare l'impasto in quattro parti e porlo a lievitare in quattro contenitori divisi (io ho utilizzato le vaschette della ricotta ben infarinate con farina di riso) nel forno spento - portato ad una temperatura di circa 40° - e coperto con la pellicola. Dopo circa due ore l'impasto era più che raddoppiato.



Prendere un foglio di carta forno, spolverarlo con farina di mais fine e scaravoltare i quattro impasti tenendoli a distanza l'uno dall'altro perchè cresceranno in cottura.

Con le mani unte d'olio senza rilavorarli accarezzare gli impasti per renderli bene rotondi e spolverizzarli con la farina di mais fine.

Praticare un taglio a croce su ciascuno e fare rilievitare per una mezz'ora.

Nel frattempo mettere la pietra refrattaria nel forno e scaldarla una ventina di minuti alla temperatura di 190°.

Infornare aiutandosi  con la carta forno (io uso la teglia per i biscotti che non ha bordi e il passaggio teglia-pietra è velocissimo) e lasciar cuocere per 35/40 minuti.

I pani gonfieranno bene in cottura.

Una volta cotti, sfornarli e lasciarli raffreddare su una gratella.

Morbidissimi e molto buoni. Son spariti alla velocità della luce :))))








Qualche notizia su questa bellissima spezia La Curcuma : deriva dalla radice della Curcuma Longa, molto diffusa in Oriente. Questa spezia si ottiene dalla radice grattata della pianta dalla quale si ricava una polvere gialla chiamata "lo zafferano delle Indie" grazie al suo bellissimo colore che è un potente colorante alimentare. Ha un gusto delicato, e gode di proprietà benefiche: antiossidante ed antinfiammatorio. Per liberarle è consigliabile abbinarla al pepe. Si utilizza per preparare il curry del quale è un ingrediente fondamentale.






Con questa ricetta partecipo a Panissimo#39, la raccolta di lievitati dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra,  e Barbara, Bread & Companaticoquesto mese ospitata nel blog Un Condominio in cucina



4 commenti:

  1. Ma che bello questo pane giallo! amo la curcuma, uso tanto le spezie e la curcuma è una delle mie preferite, è delicata, non invasiva e così allegra! grazie per avercelo portato nel condominio! siamo così contente le mie socie ed io di accogliere tante bellissime ricette! e poi auguri oggi come ogni giorno a noi donne, e un pensiero speciale a quelle che lottano per noi!
    Un sorriso, Tam :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Tamara :) E' la prima volta che uso la curcuma e hai ragione è proprio delicata. Leggevo che è ricca di proprietà benefiche per la nostra salute, adesso che l'ho scoperta non la mollo più :))))) a presto e un saluto a tutto il condominio :)

      Elimina
  2. e io lo assaggerei volentieri questo pane per le donne, le donne di tutti i giorni, noi, sempre noi, come sempre, di corsa o no, sempre in movimento e sempre con la voglia di vivere negli occhi.
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra :) per le tue belle parole e per il tuo pensiero :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa