Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


sabato 27 febbraio 2016

Strudel salato con peperoni, olive taggiasche e mandorle

Lo strudel tradizionale è un rotolo di pasta ripieno di mele, uvetta, pinoli e cannella nella versione dolce; però si può preparare anche in versione salata facendolo diventare un  goloso antipasto, un secondo sfizioso e addirittura un piatto unico.

Io l'ho preparato in versione salata con peperoni, mandorle e olive taggiasche adatto ai vegetariani e anche ai vegani se si sostituisce il burro con l'olio extravergine d'oliva e si omette la spennellatura finale con il tuorlo d'uovo e si sostituisce la farina per la brisèe con la farina per pasta al Teff sempre del Molino Dalla Giovanna oppure con la farina per pasta Nutrifree.







La ricetta con gli ingredienti e il procedimento per la pasta brisèe la trovate qui



ingredienti per la farcitura:

1 peperone giallo non troppo grande
1 peperone rosso non troppo grande
1 cipolla
mandorle a piacere
olive taggiasche a piacere
rosmarino q.b.
olio evo q.b.
sale/pepe

Prendere una padella e fare un soffritto con la cipolla, aggiungere il rosmarino e i peperoni mondati e tagliati a pezzi non troppo grossi. Fare cuocere per una decina di minuti a pentola coperta ed unire le olive taggiasche scolate dall'olio e le scaglie di mandorle. Salare e pepare. Continuare la cottura per altri dieci minuti, mescolando di tanto in tanto e quando manca qualche minuto alla fine togliere il coperchio e fare asciugare un pò.

Stendere la pasta brisèe con il mattarello allo spessore di circa 4/5 mm,  farcire con il ripieno di peperoni, chiudere la pasta come se fosse uno strudel ed infornare in forno già caldo a 180° per circa mezz'ora.

Per renderlo più colorato si può spennellare con un tuorlo d'uovo sbattuto prima di infornare.

Una volta giunto a cottura, sfornare ed attendere qualche minuto prima di servirlo.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa