Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


lunedì 28 dicembre 2015

Pane al latte per tramezzini

La ricerca della ricetta che ci faccia assaporare un pane da tramezzini come quello glutinoso non è facile, soprattutto se ci si affida ad una sola farina. Quella che può fare al caso mio, dopo l'ottimo risultato che ho ottenuto con il Pandorlato e con il Panettone gastronomico 1 è la farina Glutafin.

Partendo dalla ricetta del Panettone Gastronomico ho adattato le dosi aumentando o diminuendo gli ingredienti per adattarla nel modo migliore alla ricetta per un pane al latte morbido e utilizzando un metodo di cottura non proprio convenzionale quando si tratta di pane: di solito l'impasto del pane viene fatto lievitare e poi cotto nel forno già caldo. Qui no, si parte DAL FORNO SPENTO, e il risultato è un pane semidolce ottimo per tramezzini e dopo qualche giorno buono anche tostato. Dove ho letto questo metodo di cottura?? Ma in una ricetta delle Sorelle Simili " il Pane della Mezz'ora " tratta dal libro "Pane & Roba dolce".

Nel loro pane loro utilizzano il burro alle erbe, io in questo caso ho usato l'olio di mais, ma sono curiosa di provare con il burro anch'io...la prossima volta.



Pane al latte per tramezzini

Vediamo come (tra parentesi le dosi del mio panettone gastronomico)

200 ml di latte (150ml)
200 ml di acqua (150ml)
8g di lievito secco (6g)
20g di zucchero semolato (40g)
500g di farina Glutafin (375g)
20g di olio di mais (13g)
1 cucchiaino raso di sale (7g)

versare nella ciotola dell'impastatrice l'acqua e il latte tiepidi, aggiungere il lievito secco e lo zucchero.

Attendere qualche minuto ed unire la farina. Amalgamare bene con l'impastatrice (io KitchenAidaccessorio foglia - velocità 2). Unire l'olio di mais a filo , farlo assorbire bene e per ultimo il sale.

Trasferire l'impasto in uno stampo per pancarrè (il mio misura 40x10x10 --- per non far attaccare l'impasto mettere la carta forno -  nel coperchio ho utilizzato lo staccante).

questa è la teglia


(io ho aggiunto semi di sesamo nero sopra prima di chiudere il coperchio).

accendere per un minuto il forno a 40/45°, spegnere e porre a lievitare fino al raddoppio    ( NON bisognerebbe aprire il forno, ma io ho sbirciato che fosse lievitato per bene aprendo di pochissimo il coperchio dopo circa un'ora e mezza) dopodichè accendere il forno a 200° e portare a cottura per 1 ora e 30 minuti circa.

Sfornare e fare raffreddare bene prima di tagliarlo a fette.

Un piccolo esempio di presentazione utilizzando gli stampi per biscotti:






2 commenti:

  1. Ciao, intanto complimenti bellissimo pane!! ho provato a fare la tua ricetta, ma purtroppo il pane si è letteralmente aflosciato durante la cottura anche se il sapore era ottimo, volevo sapere se durante la fase di lievitazione l'impasto deve raggiungere il coperchio, potrebbe essere stato quello, io ho infornato quando ha raggiunto 1 cm dal coperchio, ho ridotto il lievito secco a 4 g e ci ha impiegato ben 7 ore a lievitare in cella a 26-27 gradi!!! grazie mille se potrai rispondermi.

    RispondiElimina
  2. ciao Claudia, scusami per il ritardo nella risposta, si , il mio l'ho fatto lievitare fino al coperchio e poi ho acceso il forno come spiegato nella ricetta.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa