Attenzione: verificare sempre l'idoneità degli ingredienti utilizzati cercando il claim "senza glutine" sulla confezione, o fare riferimento alla Spiga Barrata oppure controllare sul prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia.


venerdì 27 novembre 2015

Filetto di maiale arrosto con funghi secchi

Il filetto di maiale è la parte più magra del maiale che necessita di una cottura attenta altrimenti rischia di seccarsi facilmente. Per ottenere un arrosto morbido, conviene rosolarlo prima bene sul fornello e poi irrorarlo spesso durante la cottura in forno con i liquidi  di cottura. 

L'ho accompagnato con cavolo a vapore condito con olio sale e pepe nero.






1 pezzo intero di filetto di maiale (750/800g) 
1 spicchio d'aglio fresco
1 carota
1 piccola cipolla
1 confezione di funghi porcini secchi 
3 cucchiai di olio evo
sale e pepe q.b. 
rosmarino
 
 
per prima cosa bisogna mettere in ammollo i funghi secchi in un litro di acqua tiepida e lasciarli riposare per un paio d'ore. Dopodichè si  scolano, si strizzano e si procede ad un ulteriore controllo per verificare che non ci siano residui terrosi (conservare un bicchiere abbondante di acqua di ammollo dei funghi privata delle impurità).
 
 
 
  •  Massaggiare la carne con il sale, il pepe e il rosmarino e un cucchiaio di olio.
  •  Preriscaldare il forno a 160°C.
  • Nel frattempo, in una capiente padella mettere due cucchiai di olio evo, uno spicchio d'aglio, la carota, la cipolla  tagliate a piccoli dadini e soffriggerli insieme ai funghi secchi. Rosolarvi la carne da tutti i lati . La carne dovrà diventare  dorata. Servirà qualche minuto. Fare attenzione a non bucare la carne o perderà i succhi interni e dunque tutto il sapore.
  • Trasferire la carne in una pirofila da forno insieme ai suoi liquidi  di cottura. Aggiungere mezzo bicchiere di acqua di ammollo dei funghi, infornare e cuocere per 40 minuti circa. Ogni 10 minuti, recuperare i liquidi di cottura dell'arrosto dal fondo e irrorare la carne (se si secca troppo aggiungerne un altro pò).
  • A cottura ultimata (si può verificarne la cottura punzecchiando la carne, se verrà fuori un liquido trasparente e non più rosso, è pronta) coprirlo con un foglio di alluminio e farlo riposare un quarto d'ora prima di tagliarlo a fette e servirlo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ricette simili a questa